Arti Marziali.

La definizione ‘Arte Marziale’ ben rappresenta la natura delle discipline così denominate, senza distinzione di scuola o stile. La parola Arte, in relazione al pianeta Venere, suggerisce l’importanza delle qualità etiche ed estetiche insite nella disciplina, e della ricerca dello sviluppo, da parte del praticante, di facoltà quali l’equilibrio (Fisico, Morale, Mentale e Spirituale) l’armonia e l’intuizione.
La parola Marziale indica come la disciplina conduca all’attivazione, al controllo e all’uso cosciente dell’energia vitale, che, dalla sua forma più densa, rappresentata dall’istinto di sopravvivenza, attraverso l’esperienza cosciente, diventa Consapevolezza.
L’unione e la sintesi di questi due aspetti, realizzati sotto la guida di un insegnante preparato e attraverso l’ispirazione di un Maestro di Iniziazione Reale, qualunque sia la tecnica, conducono il praticante ad imboccare il Sentiero dell’Autorealizzazione, vero inizio e fine della pratica delle Arti Marziali, siano esse il Wu shu, il Karate, il Tai Chi Chuan o il Capoeira. L’Arte Marziale è antica quanto l’essere umano, ed è il frutto dello sforzo compiuto nella lotta per la sopravvivenza. La trasformazione individuale va quindi di pari passo con l’evoluzione della coscienza e raggiunge la più nobile realizzazione nella Via della Trascendenza, nella quale il Praticante Iniziato, trovando centro e pace in se stesso, lotta contro il suo unico vero nemico: l’ignoranza di sé.
Storicamente in tutte le regioni del mondo sono sorte Arti Marziali, ciascuna con proprie caratteristiche fisiche, morali e culturali in genere, passando attraverso le culture mesopotamiche, egizie, greco romane,
persiane, indiane e dell’estremo oriente, per arrivare ad oggi, alla globalizzazione anche in questo settore.
Nella RedGFU la pratica delle Arti Marziali è sviluppata e comprende la realizzazione di molti stili diversi, che vanno dal Wushu, al Kungfu, al Karate, al Ninjitzu, al Tai Chi Chuan, e non ultimo al Capoeira. In genere istruttori ed allievi praticano regolarmente anche lo Yoga e la Meditazione.

Back to Top