Carlos Moises García.

É nato a Vigo, in Spagna, il 2 Gennaio 1956. Dal 1963 vive a Murcia. Ha tre figli.
Fotografo ed editore di libri di fotografia, si è specializzato in fotografia di paesaggi e di architetture.
In gioventù si è dedicato a sport quali l’alpinismo e il nuoto. Ha scalato montagne in Spagna, Stati Uniti e Messico, e si è classificato nei primi posti in un buon numero di competizioni di nuoto dall’infanzia fino all’università. Ha praticato anche pallacanestro.
Ha iniziato la sua vita lavorativa in una concessionaria di automobili della sua famiglia, dove ha lavorato per vari anni. In seguito si è dedicato alla fotografia grazie al suo amore per la montagna e la natura. Il suo interesse fotografico si è incentrato principalmente sul paesaggio, l’architettura e le arti. Ha collaborato con riviste nazionali e straniere come Altair, National Geographic, Terra, Forum Hasselblad, FMR, Bell’Europa, Fujifilm, Scoprire l’arte, Quo.
Ha partecipato a più di quaranta mostre fotografiche, individuali e collettive, a Murcia e in altre città spagnole.
Tra i suoi libri di fotografia di paesaggi possiamo segnalare: La Spagna Desertica, I Pirenei Aragonesi, Le Isole Canarie, Lanzarote, La Isla del Hierro e Cabo de Gata. Tra quelli di fotografia di architetture: La Cattedrale di Murcia e L’Alhambra. Tra cielo e terra. Su altri temi, ricordiamo: Il Velo della Memoria, La laguna Magica. Mare Minore e La Passione secondo Salzillo. Realizzò un ampio studio sull’opera dello scultore barocco Francisco Salzillo. I suoi lavori hanno ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali, tra i quali: Premio Donside, Londra 1994, 1995, 1997 e 1998. Premio per il miglior libro pubblicato in Spagna, conferito dal Ministero della Cultura, a Madrid nel 1997. Premio Allimara, CETT (Università di Barcellona) nel 1995 e 1997. Premio al Libro Europeo per il Turismo, Milano, 1995. Premio Buho, Aragona 1998 e quattro premi nazionali di fotografia professionale (Lux), a Barcellona, 1997 e 1998.
Citiamo le parole del direttore del Centro Storico Fotografico della Regione di Murcia (Cehiform), Fernando Vázquez-Casillas: “Carlos Moisés García rappresenta per la fotografia mursiana una linea concreta di espressione, dato che ha centrato la sua produzione, principalmente nell’ambito della natura. Il suo linguaggio creativo risente di questo, poiché il suo modo di intendere la pratica fotografica è collegata alla sua comprensione della vita in sé. In tal modo, le sue immagini sono un fedele riflesso della sua poetica forma di contemplare l’esistenza”.
Mentre si affermava professionalmente, ha seguito una linea di formazione e crescita umana nella RedGFU, per oltre trent’anni. È stato insegnante di yoga e di meditazione dagli anni settanta, ha dato corsi su stiramenti e catene muscolari, ha tenuto corsi di formazione per insegnanti di Yoga negli ultimi quindici anni a Murcia, Granada, Madrid, Tenerife, Castellón, Barcellona e Stoccolma.
È stato coordinatore del Dipartimento Nazionale di Yoga della RedGFU in Spagna per vari anni. É stato anche presidente del Consiglio Regionale della stessa istituzione a Murcia, oltre a lavorare in altre aree culturali ed amministrative. Ha contribuito attivamente alla realizzazione della Casa Sede e dell’Ashram Jardín de Alhama, entrambi a Murcia, Centri Culturali che forniscono un inestimabile servizio alla comunità, come spazi per apprendere discipline che elevano la qualità della vita degli esseri umani.
Il 25 dicembre 2008 ha ricevuto dalle mani del suo Maestro e guida, Ven. José Marcelli Noli, il grado di Gurù, e ha iniziato una tappa di “pellegrinaggio” al servizio della vita, viaggiando per l’America e l’Europa, rispondendo agli inviti ricevuti dai vari gruppi della RedGFU, condividendo le sue esperienze e servendo disinteressatamente.

Back to Top