La Gran Fratellanza Universale e l’ordine naturale dell’Universo (parte 2)

José Marcelli Noli: Note 1007-1010

1007. Il TUTTO sta in tutto ed ogni cosa deve stare nel posto che le corrisponde. L’Unità si trova nella Diversità e l’Anima di un individuo e la Coscienza che lo crea, si trovano in ognuna delle sue particelle. Perciò tutti gli insiemi di particelle e tutti gli insiemi di insiemi dell’Universo e dell’Individuo lavorano con uno scopo comune, come i piedi, il fegato o il cervello di un Essere umano.

1008. Quando un insieme o insieme di insiemi perde l’Ordine che mantiene l’unità che gli deriva dal suo centro, il suo Essere, devia e perturba il suo insieme e l’insieme di insiemi di cui fa parte. Tuttavia, l’insieme di insiemi reagisce e tenta di ristabilire l’ordine dell’insieme perturbato per mezzo di agenti in forma di anticorpi che provengono dal sistema immunitario del proprio Individuo.

1009. Arrivati a questo punto, va detto qualcosa riguardo alle cure sovranormali. Normalmente l’Essere, o la somma di tutti i centri dell’Individuo, è capace di ristabilire l’armonia dei centri interessati, ma, in casi estremi, può ricorrere all’aiuto dell’un Essere Supremo che rappresenta il Centro di tutti i Centri della dimensione in cui si trova e si è prodotta la disarmonia, se la sua coscienza è sufficientemente sviluppata. Questo è ciò che misticamente si chiama cura miracolosa e si suppone che sia sempre alla portata di chi è disposto a pentirsi (o correggersi) degli eccessi che creano tale disarmonia.

1010. Nella Sacra Tradizione Iniziatica, la Coscienza come espressione dell’Anima dell’Iniziato, si riconosce attraverso i suoi atteggiamenti, i fatti e i suoi servizi impersonali, in maggiore o minore misura, rispetto agli Esseri in tutte le fasi di sviluppo che si trovano nella dimensione in cui esiste. Il Maestro che è autorizzato dal suo Maestro a riconoscere il Grado e ad assumersene la responsabilità, prende in considerazione la sua capacità di essere felice, perché un iniziato infelice serve solo a perturbare il piano di unità nella diversità. Il Grado emblematico di un Iniziato non rappresenta potere, preminenza o diritti da esercitare sugli altri. É semplicemente la capacità di servire, a giudizio di un Maestro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *